Benvenuto nel sito Guide Turistiche delle Marche

Guide delle Marche è una associazione di guide abilitate per tutte le province della regione Marche (Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro-Urbino) in grado di proporre servizi di guida turistica e naturalistica in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Contatti: cellulare +39.366.49.61.086, email , prenotazione on line.

Fabriano (AN) - Mostra su Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche

La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento 
Dal 02 Agosto 2019 al 08 Dicembre 2019
FABRIANO Pinacoteca Civica Bruno Molajoli - Piazza Giovanni Paolo II, 11

La Regione Marche, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, il Comune di Fabriano e Anci Marche presentano la mostra La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento a cura di Anna Maria Ambrosini Massari e Alessandro Delpriori, che coinvolgerà non solo la Pinacoteca Civica Bruno Molajoli di Fabriano, ma anche due evidenze storico-artistiche molto importanti della città, il Duomo e la Chiesa di San Benedetto.
L’esposizione fa parte del progetto Mostrare le Marche, nato dal protocollo d’intesa fra la Regione, il Mibac, l’Anci Marche, la Conferenza Episcopale e i Comuni di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo, Loreto, Matelica e Fabriano per promuovere la conoscenza e lo sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 2016. La mostra è l’ultima di un ciclo di 5 grandi mostre che hanno già interessato le città di Loreto, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo, Matelica. Ora è Fabriano e il suo territorio a raccontare un altro grande artista - Orazio Gentileschi - che lavorò e soggiornò nelle Marche nel secondo decennio del Seicento, puntando i riflettori sulla sua attività marchigiana con importanti scoperte, confronti, anche inediti, e un ulteriore approfondimento del rapporto di Gentileschi con Caravaggio e l’influenza che questo suo caravaggismo ebbe sulla regione.
Fabriano, per la sua posizione e la sua storia è universalmente riconosciuta come osservatorio speciale e privilegiato sui fatti artistici che, a partire dalle Marche, hanno avuto poi un impatto ben più vasto. Dopo l’esposizione su Gentile da Fabriano nel 2006 e il prestigioso riconoscimento ricevuto dall’Unesco, la città ospita un’altra grande mostra sulla figura e l’attività di Orazio Gentileschi, pittore commovente, caravaggesco elegiaco e limpido, che rivela uno speciale focus nel momento fabrianese e marchigiano.
La mostra infatti riunisce i capolavori realizzati tra Ancona (1606-1607) con quelli del periodo fabrianese (1613-1619),  la sublime Circoncisione, con La Vergine del Rosario oggi nella Pinacoteca Civica, la Visione di Santa Francesca Romana oggi a Urbino (Galleria Nazionale delle Marche), l’intensa Maddalena per l’Università dei Cartai, nucleo di una stanza tematica in cui Gentileschi viene messo a confronto con Guerrieri, il grande caravaggesco marchigiano cui è riservata una mostra nella mostra, Baglione, Turchi, Valentin, Vouet, Cagnacci e molti altri.
Infine, le opere della Cattedrale di San Venanzio, tra cui la Crocefissione, e della Chiesa di San Benedetto, contesti ricchissimi, sono parte integrante del progetto e del percorso espositivo e riflettono, a gradazioni diverse, la conversione caravaggesca dell’artista.
La mostra, anche grazie a novità di opere e documenti, alcuni sorprendenti, sia per quanto riguarda Gentileschi che per altri protagonisti, allarga l’indagine sul territorio per gettare luce su incontri, incroci e incidenze dei numerosi artisti che, nel ‘raggio di Caravaggio’, ne hanno diffuso la dirompente novità in territorio marchigiano.
Con il biglietto della mostra inoltre sarà possibile visitare fino al 3 novembre anche un’altra esposizione in corso a Camerino Dalla polvere alla luce: l’arte recuperata promossa dall’Arcidiocesi di Camerino - San Severino Marche e dal Comune di Camerino e realizzata con il contributo della Regione Marche. La mostra è allestita in parte nella Chiesa del Seminario, unica chiesa agibile di Camerino, e in parte nell’adiacente deposito attrezzato “Venanzina Pennesi”, che è aperto al pubblico per l’occasione grazie al finanziamento della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche. È un piccolo, ma preziosissimo spazio dove sono state accolte e rese fruibili circa trenta opere, recuperate grazie anche ai Carabinieri del Nucleo Tutela Beni Culturali e ai Vigili del Fuoco, che si sono adoperati con tenacia e determinazione per mettere in salvo le opere d’arte della città di Camerino e del territorio dell’Arcidiocesi.

ORARI: Agosto - settembre 10-13 / 14.30-19.30. Da ottobre 10-13 / 15-18. Chiuso il lunedì - Ferragosto aperto

COSTO DEL BIGLIETTO: Intero: 5 €. Gruppi con più di 20 persone: 4 €. Gruppi scolastici con più di 15 persone: 3 €. Over 65: 4 €. Under 18: 3 €. Gratuito: portatori di handicap e loro accompagnatori, accompagnatori gruppi, giornalisti, bambini sotto i sei anni, residenti nel Comune di Fabriano

Scarica la locandina

Pubblicato da Guide Delle Marche il 07-08-2019

Macerata e Tolentino- Visite guidate in notturna per la Notte dei Musei 2019

NOTTE DEI MUSEI CON GUIDE DELLE MARCHE

 

In occasione della Notte dei Musei 2019, sabato 18 maggio le GUIDE DELLE MARCHE organizzano visite guidate gratuite in notturna nelle città delle Marche:

-MACERATATA: " Delitto dietro le quinte"

Itinerario ispirato al romanzo giallo, con partenza da piazza Mazzini alle ore 21.30 e 22.00 davanti all'ex catasto. 

Info e prenotazioni: info@guideturistichedellemarche.it - cell. 347/1760893.

L'evento è patrocinato da Confesercenti/Federagit Marche

Scarica la locandina

 

-TOLENTINO "Storie di briganti e di fantasmi al castello della Rancia"

Percorso che racconta storie realmente documentate e leggende popolari, con partenza all'ingresso del Castello della Rancia, ore 21.30

Info e prenotazioni: info@guidedellemarche.com - cell. 366/9819512

Scarica la locandinaTolentinoCastelloRancia

Pubblicato da Guide Delle Marche il 05-05-2019